21 contemporary artists from finland and estonia

SHIFTING IDENTITIES

SHIFTING IDENTITIES

Identità nell’arte contemporanea delle ultime generazioni

tra Finlandia ed Estonia

a cura di Ludovico Pratesi

 

ROMA, MACRO TESTACCIO

dal 20 maggio al 14 settembre

 

L’appartenenza a due aree geografiche distinte , i paesi Scandinavi e le repubbliche baltiche, ha spesso sminuito i molti punti di contatto tra la Finlandia e l’Estonia, separate dal mar Baltico ma in realtà molto vicine per etnia, lingua e tratti somatici. La difficile e complessa relazione con la Russia ha ulteriormente complicato la possibilità di definizione nazionale per l’Estonia, e appare come una costante e mai sopita minaccia per la Finlandia. Mentre la questione identitaria non appare come fondamentale per l’arte finlandese del dopoguerra (fatta eccezione per il gruppo alternativo The Harvesters negli anni Settanta ) , appare invece fondamentale per i 21 artisti delle ultime generazioni finlandesi ed estoni , che la analizzano  attraverso una gamma di linguaggi espressivi che vanno dalla scultura alla fotografia  al video.